M5s, il sindaco di Quarto: “Di Maio non nomini nemmeno la mia città”

“Di Maio, Quarto non la deve nemmeno nominare. Se c’è qualcuno a cui il Direttorio deve chiedere scusa, questi sono i cittadini quartesi per averli abbandonati, per aver abbandonato il loro sindaco espellendolo senza nemmeno essere indagato. Io non voglio le scuse del Pd, loro non hanno fatto altro che cavalcare un’onda mediatica che vedeva i vertici del M5s incapaci di gestire la questione politica, ma soprattutto disinteressati nei confronti di una città, anche grazie a loro, ha sperato in un riscatto dopo 20 anni di sofferenze”. Così il sindaco di Quarto , Rosa Capuozzo, eletta con il M5S e successivamente espulsa dal Movimento per il no al diktat del Direttorio a dimettersi dopo un’indagine che coinvolse il Comune.

Contenuti Sponsorizzati