Appicca il fuoco alle foglie nel suo terreno: anziano muore avvolto dalle fiamme nel Salernitano

Una vera e propria tragedia avvenuta nel Cilento. Un anziano è morto avvolto dalle fiamme del terreno di sua proprietà, il suo corpo è stato ritrovato dai familiari. È ciò che è successo Mario Bortone, anziano di 80 anni di San Biase, frazione di Ceraso, morto ieri pomeriggio nel tentativo di circoscrivere il fuoco che precedentemente aveva appiccato per la pulizia di un terreno di sua proprietà. Un semplice fuoco per bruciare qualche sterpaglia del suo terreno, nulla di male. Se ne vedono in tanti così, peccato che la situazione gli è sfuggita di mano e il fuoco è divampato. La tragedia è avvenuta in località Chiuse, a pochi passi del centro cittadino intorno alle 19. I familiari dell’ uomo hanno telefonato ai carabinieri di Vallo della Lucania perché non vedevano ritornare l’uomo. Si sono recati sul terreno di famiglia e si sono trovati davanti ai loro occhi una scena agghiacciante. Il corpo dell’anziano era a terra carbonizzato. I militari hanno fatto tutti i rilievi necessari per ricostruire la dinamica dell’ accaduto. L’anziano era vedovo da tempo e al conseguimento della pensione trascorreva spesso le sue giornate in campagna. Probabilmente, ieri, voleva approfittare del bel tempo per ripulire il terreno ma la situazione gli è sfuggita di mano.