Stalking, finisce in carcere l’ex portiere della Juve Stabia e Arzanese

Gia’ agli arresti domiciliari (a Capri, nell’abitazione della sua famiglia) perche’ accusato di stalking nei confronti della sua ex fidanzata, una modella di 26 anni, avrebbe continuato a perseguitarla, tanto da indurre la Procura di Pavia a chiedere la sua reclusione in carcere. Gianmarco Fiory, 26 anni, ex portiere di Arzanese, Juve Stabia e poi del Pavia calcio e in questa stagione in forza al Lumezzane, e’ stato rinchiuso nel penitenziario napoletano di Poggioreale. A darne notizia e’, oggi, il quotidiano “La Provincia pavese”. Secondo quanto e’ emerso da una denuncia presentata alla questura di Pavia dall’ex fidanzata, dopo l’udienza preliminare tenutasi nei giorni scorsi (nella quale e’ stata fissata al prossimo 16 maggio la data del processo che verra’ svolto con rito abbreviato), Fiory il 18 aprile scorso avrebbe inseguito la ragazza, impedendole di salire in auto e portandole via anche il telefonino per non consentirle di chiedere aiuto. La giovane sarebbe a quel punto riuscita a sottrarsi alle attenzioni del suo ex, richiamando l’attenzione di alcuni passanti. In seguito a questo episodio il pubblico ministero Chiara Giuiusa ha chiesto e ottenuto l’aggravamento della misura cautelare nei confronti di Fiory, che e’ stato cosi’ trasferito in carcere. Fiory era cresciuto calcisticamente nel Sorrento per poi passare alla Juventus in serie B. Estremo difensore promettente all’epoca si diceva: reattivo e scattante tra i pali.